Ma con che criterio esponi le tue opere in Galleria e in Fiera?

26.12.2019

In questi giorni ho avuto modo di osservare come i Galleristi scelgono ed espongono le loro opere, sia in fiera sia nella propria galleria.


Alla domanda, hai un metodo, una tecnica, una strategia con cui decidi di mettere questa opera vicino a quella o su quella parete piuttosto che su un'altra ?

Le risposte che ho avuto, sono state le più disparate.
Perché questo dovrebbe interessarti?

Perché c'è una piccola strategia di cui vorrei parlarti.

Ti racconto una brevissima storia.

C'era una volta una Galleria che aveva un'opera tra le più belle, che però da troppo tempo non riusciva a vendere.

Le persone gli appassionati, i collezionisti ritenevano che il prezzo fosse troppo alto, anche se in realtà il prezzo era molto appetibile rispetto alle caratteristiche e alla qualità dell'opera.

La qualità e il valore di un'opera, sempre più spesso, non vengono percepite dai clienti.

Ecco cosa decise di fare il figlio del titolare della Galleria ?

Pensò, che servisse un termine di paragone, qualcosa che facesse capire che il prezzo non era poi così alto e che l'opera effettivamente valeva anche molto di più.

Ma come si poteva ottenere questo risultato?

Semplice come bere un bicchiere d'acqua, è stato sufficiente esporre l'opera accanto ad un'altra opera molto più costosa e se vuoi anche molto meno attrattiva.

L'opera più costosa a questo punto faceva sembrare l'altro prezzo molto più basso e conveniente.

E l'opera fu subito venduta.

Nel momento in cui il cliente mostra interesse per un'opera e ti chiede il valore, può essere strategico fare comparazioni con altre opere.

E poi se vuoi veramente vendere un'opera, non appenderla tanto per farlo.

Largo ai giovani di buona volontà

A.M.

NEC SPE NEC METU