Non ci sono soldi, ma un'azienda di Cupertino...

04.01.2020

riesce a creare code ci decine di metri fuori dai propri negozi, come se vendesse l'acqua nel deserto dopo la siccità,

mentre in realtà vendono uno strumento che fa esattamente le stesse cose e quindi lo stesso servizio di altri strumenti simili che costano la metà della metà.

 Ora o siamo tutti matti o questi oltre ad avere tanti soldi che investono in pubblicità, che peraltro è del tutto simile a quella della concorrenza o hanno capito qualcosa che la maggior parte di noi piccoli commercianti ignorano.

Immagino che farebbe piacere anche a te, arrivare in negozio la mattina e trovare clienti che ti aspettano fuori ansiosi di acquistare i tuoi prodotti o servizi che costano il doppio di quelli degli altri e che in realtà sono del tutto simili e servono esattamente allo stesso scopo.

Se ci pensi un attimo, non è poi nemmeno tanto difficile, ci sono anche tante aziende Italiane che ci riescono.

Sarà successo anche a te di acquistare un capo di abbigliamento pagato uno sproposito per poi accorgerti che, tutto sommato non valeva quello che l'avevi pagato.

A me è capitato, con delle scarpe di Dolce&Gabbana pagate uno sproposito per poi scoprire che la gomma era plastica e che erano made in China.

Cos'anno queste aziende che noi non abbiamo e perché vengono premiate in questo modo spropositato dalla clientela.

La risposta è semplice, loro sono riuscite a farsi percepire nella mente dei clienti come i migliori, come i leader del mercato.

E per fare questo il vile denaro non serve, ti faccio un esempio.

Coca Cola credo che non abbia da imparare niente da nessuno in fatto di pubblicità, comunicazione e promozione e non ha certo problemi di denaro.

Ma il loro prodotto la bevanda energetica BARN non solo non è il numero uno tra questi prodotti, ma nemmeno il numero due, nella mente dei consumatori il numero uno il Leader del mercato è Red-Bull.

Se sei figo, bevi Red-Bull se sei uno sfigato che guarda il prezzo hai a disposizione almeno 10 altri prodotti che devono darsi battaglia proprio sul prezzo, perché non hanno nient'altro da offrire.

La stessa cosa, in piccolo, avviene tutti i giorni anche nella tua piccola città, se fermo un passante e gli chiedo qual è il bar dove posso bere il miglior caffè o qual è il miglior ristorante, non esiterà a rispondermi che è il tuo se sei stato bravo nel far percepire ai clienti il tuo valore.

Chi vuole mangiare bene o bere un buon caffè verrà da te e pagherà quello che gli chiedi senza battere ciglio, per le altre attività rimarranno solo i clienti che guardano il prezzo e saranno costretti a combattere con chi chi fa il prezzo più basso, per poi trovarsi a non riuscire più a pagare le bollette.

Il paradosso?

Sei bravo nel tuo lavoro, e fai addirittura meglio del leader in termini di prestazioni, qualità e servizio.

ma comunque ti senti obbligato a farti pagare di meno, perché sei convinto che la gente altrimenti non compra perché guarda solo al prezzo.

Ma la gente guarda solo al prezzo perché non gli dai altro da guardare.

Per quanto la tua attività sia particolare e tu sei preciso, ordinato, affidabile, leale e onesto con i tuoi clienti, finché nella loro mente sei solo uno dei tanti dovrai continuare a combattere sul piano del prezzo.

Ora le domande che sorgono spontanee, come diceva un noto presentatore della tv, sono tante, ma le principali sono due:

-È possibile ricreare l'effetto iPhone anche per il mio negozio ?

-È possibile avere clienti fedeli disposti a pagare di più solo perché sono l'unico che può soddisfare in maniera particolare un particolare bisogno?

La risposta è sì,

ma per fare queste cose hai bisogno di un aiutino.

Per saperne di più

Chiamami a questo numero +39 339 3156 106

Se hai commenti suggerimenti o critiche, lascia un commento.

nec spe nec metu