Scopri ciò che tutti i Galleristi d’Arte Moderna e Contemporanea non vorrebbero mai sentirsi dire.

26.12.2019

Scopri ciò che tutti i Galleristi d'Arte Moderna e Contemporanea non vorrebbero mai sentirsi dire. 

Se hai più di 45 anni ti sconsiglio vivamente di continuare a leggere questa articolo. 

Che tu abbia più o meno di 45 anni non è determinante. 

 Ciò che però conta è la tua predisposizione alla Conoscenza, all'apertura mentale, alla creatività e cura del dettaglio. 

 Se pensi comunque di avere queste importanti prerogative, allora sei nel posto giusto e puoi continuare a leggere. 

 Troppo spesso ci si concentra sulla propria passione e si perde di vista la cosa più importante: 

che sono le passioni e le esigenze dei clienti. 

 Puoi conoscere a fondo e a memoria tutte le caratteristiche e i vantaggi che si possono ottenere dall'acquisto di un'opera d'arte, ma se non riesci a comprendere cosa sta veramente cercando il tuo cliente e la vera ragione che lo anima, per te sarà sempre molto difficile. 

 In realtà cosa cercano i clienti?

In sintesi vogliono solo sentirsi meglio. 

E ciò che li fa stare meglio è certamente l'ottimismo, lo stimolo a pensare positivo, l'avere la sicurezza di fare un acquisto per il futuro e di avere perciò delle speranze

La chiave di volta quindi è la speranza di possedere un un'opera che gli permetterà di stare meglio, ogni qual volta avrà il piacere di vederla. 

Le persone fanno continuamente investimenti in nome della speranza, anche se magari hanno avuto delle delusioni. 

 Fanno diete e sperano di dimagrire. 

Giocano d'azzardo e sperano di diventare milionari. 

Cambiano partner, casa, città, nazione per sperare di essere più felici

E non importa granché se a volte hanno sbagliato, ci riprovano. 

Perché si sa che la speranza è l'ultima a morire. 

 Se hai capito che le persone in generale, e i clienti in particolare, non acquistano un oggetto, ma la speranza che accompagna quel bene materiale, 

Sei bravo! 

E sei sulla buona strada per entrare nel cuore e nella testa dei tuoi clienti. 

 Il Gallerista è a tutti gli effetti, un venditore di opere d'arte anche se per i più romantici del settore e per chi si sente di appartenere alla categoria nel senso più alto della parola, la definizione di venditore è un'amara pillola da mandare giù, perché l'Arte effettivamente stona un po' con il vendere ed acquisire clienti. 

 Il cambiamento però è in atto e per continuare ad essere vincenti bisogna aggiornarsi, uscire dagli schemi antichi e padroneggiare, come dicono gli anglosassoni, le «skills» necessarie per essere un Gallerista del nuovo Millennio. La tua attività deve diventare una macchina che produce clienti.

L'arte non si vende da sola perché semplicemente di qualità, ma perché c'è un bravo venditore che sa fare bene il suo lavoro. 

 Il mondo è pieno di storici ed esperti d'arte, ma quello che manca, sono i galleristi specializzati nell'acquisizione di clienti

   Il gallerista si sente vincente quando dispone di opere di qualità e di valore. 

E sente di aver fatto il suo dovere quando ha spiegato con dovizia di particolari ed ha risposto con professionalità a ogni dubbio o domanda del cliente. 

 Dopodiché crede che sia il cliente a dover prendere la decisione finale

Vedono il fatto di convincere effettivamente il cliente a comprare un "male necessario" del quale farebbero volentieri a meno. 

Ed è proprio in quel momento che perdono il grosso degli affari

 Chi si percepisce come un venditore realmente professionista e completo, vede l'acquisizione dei clienti e la chiusura dei contratti come il proprio ruolo fondamentale. 

A volte però anche essere un astuto cacciatore di clienti, non basta. 

Devi anche essere uno stratega. 

 Per esempio prova a offrire una Vip-Card a tutti i clienti che visitano il tuo stand o la tua Galleria. 

 Si tratta di un gadget economico che ti permetterà di acquisire facilmente e-mail e recapito telefonico di ogni visitatore che reputerai essere in target con la tua offerta.

La Vip-Card sostituisce egregiamente il biglietto da visita giacché contiene di fatto tutte le informazioni tipiche di un biglietto da visita.

La Vip-Card però offre vantaggi strategici importanti , avvicinandola ad uno smartphone, potrai effettuare la registrazione di una visita al tuo stand o ad una tua mostra.

E grazie alla lista dei clienti ottenuta durante il rilascio, potrai inviare notifiche e inviti ad altre mostre e manifestazioni, ricordando agli invitati che la Vip-Card sarà necessaria per poter accedere all'evento.

La Vip-Card fa sentire il tuo cliente più importante.

Se pensi che è arrivato il momento di farsi aiutare, 

chiamami a questo numero 339 3156106

Facciamo quattro chiacchiere.

AM

Nec spe nec metu