slogan

Trovare il giusto slogan per qualunque tipo di attività commerciale può fare letteralmente impazzire.

Perché tutti sanno che lo slogan giusto può portare al successo , mentre sbagliare slogan condanna in molti casi al fallimento.

In realtà esiste un preciso metodo per trovare il migliore slogan.

Un metodo utilizzato ai grandi tavoli e dai migliori comunicatori.

Non seguire il metodo giusto, oltre a far perdere tempo, porta sempre a commettere l'errore principale di chi cerca uno slogan: i giochi di parole.

Ho collaborato a diverse campagne nel mio lavoro di consulente in comunicazione, inoltre frequento altri comunicatori che collaborano con agenzie a tutti i livelli.

Ne abbiamo viste di tutti i colori.

Le assurdità che ho sentito durante i brainstorming alla ricerca dello slogan magico mi hanno fatto venire spesso voglia di alzarmi e abbandonare la stanza.

Sono duro? E' per il tuo bene: uno slogan non si trova attraverso un brainstorming, ma attraverso l'analisi.

Non con la fantasia, ma con i dati.

Certo, un po' di creatività ci vuole, ma solo alla fine, quando avrai tutti gli indizi che ti permetteranno di andare sul sicuro e di trovare il tuo slogan vincente.

Perché ce l'ho tanto con i giochi di parole?

Perché i giochi di parole che hanno a che fare col nome della azienda, oppure con doppi sensi a sfondo sessuale, oppure in rima,

sono slogan perdenti.

E' la storia a dircelo.

Ecco la formula per uno slogan perfetto

Per trovare lo slogan perfetto in campagna devi rispondere a due domande.

E alla fine devi usare le due risposte a queste domande per rispondere ad una terza e ultima domanda.

Al termine, avrai il tuo slogan.

La prima domanda che devi farti è:

A chi ti rivolgi?

Non dire "mi rivolgo a tutti", questo è un altro tipico errore.

Devi scegliere un target preciso.

Obama si rivolgeva agli immigrati e ai buonisti, Trump agli arrabbiati e ai bianchi, Berlusconi agli imprenditori e ai sognatori, Grillo a chi aveva smesso di votare perché sfiduciato dalla politica.

Tu, a chi vuoi parlare?

Rispondi a questa prima domanda.

La seconda domanda a cui devi rispondere è:

Chi sei?

Non il tuo nome e cognome, non il nome della tua attività, ma la tua storia personale la storia della tua azienda.

Renzi, essendo giovane ed energico, in un primo momento ha convinto tutti con la sua parola "rottamazione".

Allo stesso modo Grillo, non essendo mai entrato in politica ed avendola sempre attaccata, era coerente nel dire "tutti a casa".

Quindi, la tua storia è coerente con quale messaggio?

Riflettici con attenzione. Prenditi del tempo. Poi, passa alla fase finale.

Tenendo a mente le risposte alle due domande precedenti, mettiti nei panni di un cliente rispondi alla domanda chiave:

Perché devo scegliere te? Perché devo scegliere la tua azienda?

Una volta che hai trovato la risposta, che può essere anche di un paio di righe, riassumila in una frase.

Quello è il tuo slogan.

Non riesci a rispondere? Sei confusa? E' normale. Riflettici, parlane anche con altri

Per questo è difficile trovare uno slogan, ma una volta trovata la risposta a questa domanda e quando l'avrai riassunta in una frase, avrai il tuo slogan.

Se lo slogan perfetto viene da domande personali, è dunque scontato che ancor più dei giochi di parole è assurdo prendere slogan già pronti, copiandoli.

Se il tuo slogan sarà il frutto del metodo che ti ho appena illustrato e non con da stupidi giochi di parole, potrà fare la differenza nella tua comunicazione ed essere determinante per il successo della tua attività.

Nella mia carriera di consulente in comunicazione ho aiutato centinaia di attività a trovare il loro slogan perfetto.

Ti segnalo solo l'ultimo per darti un'idea.

Lavanderia 1h Amiamo i lavori che odiate

Se non hai tempo possiamo occuparcene noi chiamaci a questo numero 

339-315601

rispondiamo sempre

Oppure se ci stai leggendo ad un'ora indecente per telefonare compila il modulo qui sotto ti chiamiamo noi